Label201 presenta

unnature

 unnature_fronte_600px

Copihue Floral Studio

Lucamaleonte & Paolo De Giusti per Superology

Marta Roberti

Millim Studio per Secondome

 .

Inaugurazione sabato 10 Novembre – ore 19

Degustazione esperenziale by designfood.house

10 Novembre – 7 Dicembre 2018

 

Label201 presenta unnature, mostra trasversale di arte e design sul rapporto natura e artificio e il suo lato oscuro. Il tono dominante è il nero, colore che riconduce al sentimento della paura e dell’inquietudine che la natura può generare nell’inconscio dell’uomo.

Un legame profondo e inconsapevole lega i lavori in mostra nati da quattro artisti/designer che si muovono in differenti ambiti di ricerca. Nell’installazione di Copihue Floral Studio, i rami e i fiori utilizzati diventano un oggetto, non più naturale quindi ma artificiale tramite l’azione dell’artista; la costante volontà dell’uomo di imitare la natura la troviamo nelle sculture di Lucamaleonte & Paolo De Giusti per Superology; la ricerca della risposta alla domanda “cosa è la natura” genera, nell’opera di Marta Roberti, un flusso infinito di immagini, linee, tracce, colori, che non “assomigliano” alla natura ma piuttosto “sono “Natura stessa; nel lavoro Fusion di Millim Studio per Secondome, le naturali venature del marmo sono amplificate da elementi artificiali in plexiglass, fondendosi con esso.

Quatto lavori più la degustazione esperienzale S(ol)Uzioni Creative by designfood.house durante l’inaugurazione.

Unnature è il primo appuntamento di un ciclo di mostre a cura di Label201 che ha come protagonisti una selezione di lavori dei designer con studio all’interno del distretto Portuense201.

.

Copihue Floral Studio – Flowers out of the box

Installazione di floral art

Copihue Floral Studio_floral installation

L’artefatto come strumento espressivo.

Foliage e fiori come veicolo di fragilità.

La forma come racconto di una prospettiva altra.

Per destrutturare il senso comune e dare spazio alla libertà di lettura.

Flowers out of the box nasce dalla volontà di raccontare come i fiori possano narrare storie al di là del loro comune essere decorativo e come fra le mani possano diventare veicolo espressivo. Fino a equilibri inaspettati fra uomo e natura.

.

Lucamaleonte e Paolo De Giusti per SuperologyBiophilia wheels Animal Instinct

Lucamaleonte & Paolo De Giusti per Superology_BIOPHILIA - WHEELS ANIMAL INSTINCT n° 21

Lucamaleonte e Paolo De Giusti creano per Superology un oggetto tra arte e design, tanto informale quanto classico. L’intreccio di tubi in acciaio, progettato e realizzato a mano dal designer italiano Paolo De Giusti, richiama l’intreccio e le forme della bici. La ruota carenata, retaggio dell’immaginario velocistico su pista, diventa un quadro, la tela per l’opera di Lucamaleonte, che magistralmente interpreta il tema di Biophilia, completando la simbologia della velocità con le sue, naturali, macchine per il volo, il corvo e il falco.

.

Marta Roberti

Marta Roberti_Ciò che nasconde cose ancora invisibili, (Rovo romano) 266x288cm, disegno inciso su carta grafite, 2011

I lavori esposti fanno parte di una ricerca sulla natura. Nascono dalla domanda: che cos’è la natura? Esiste la natura? Oppure ciò che definiamo ‘natura’ è solo qualcosa di impossibile che non possiamo non desiderare. Esiste una natura che possa concepirsi al di fuori di una dimensione culturale?

Ciò che nasconde cose ancora invisibili, (Rovo romano) 266x288cm, disegno inciso su carta grafite, 2011. Traduzione letterale dall’ ebraico SeNaH che è la parola che nella Bibbia viene usata per indicare il rovo, è il titolo di una serie di grandi disegni incisi su carta grafite, che rappresentano queste piante spinose che crescono non lontano dal mio studio a Roma, e che con l’ipercomplessità dei loro rami contorti mi sono apparsi come la traduzione visiva di una dimensione rizomatica, priva di centro, di inizio e di fine. Le linee del disegno sono tracciate su una carta copiativa ricoperta di grafite, che staccandosi in seguito alla graffiatura permette alla luce di penetrare nel foglio e di illuminare il disegno.

In occasione della mostra l’artista ha continuato la serie realizzando altri disegni di rovi di dimensione più piccola. Ciò che nasconde cose ancora invisibili (Rovo lavenonese, 1), (2018), 120x90cm, carta grafite e led.

 .

Millim Studio per Secondome – Fusion

Fusion bench detail_lr

Il marmo diviene “madre” che accoglie. La materia si sottrae per fare spazio ad altra materia. Come una lente d’ingrandimento, imponenti cilindri in Plexiglas trasparenti, attraversano e svelano il cuore del marmo e con esso si fondono. Il racconto di una fusione, dove vuoto e pieno si confondono.

.

Designfood.house - Taste Experience S(ol)Uzioni Creative

Degustazione di matrice futurista  in cui mutano le logiche d’uso delle cose, che da strumento diventano mezzo/medium per la fruizione del cibo, per esaltarne il gusto e l’esperienza. Un Design dei sensi strettamente legato all’Alimento, alla sue consistenze e all’effetto sensoriale che deve scatenare attraverso Assaggi di Soluzioni saporose e aereo vivande, dispersioni musicali ed epidermiche.

Il progetto S(ol)Uzioni Creative che è stato inserito nell’annuario ADI Design Index 2010 (per la partecipazione alla selezione del Compasso d’oro 2011).

 

 

BIOGRAFIE

Copihue Floral Studio è uno studio di floral design che si dedica ad esprimere un’estetica non convenzionale: il fiore non è fine di ciò che sai, ma inizio di ciò che non ti aspetti. Fragile e fermamente tenace, per un periodo naturale e incontrollabile impone il suo status, per divenire luogo catartico e coinvolgere lo spettatore in un’esperienza esclusiva.

Lucamaleonte è tra gli artisti più noti della street art non solo italiana. La sua passione per i bestiari medievali caratterizza in modo inconfondibile le sue opere inspirate alla natura e all’arte antica. La street art e l’amore per la vita, inspirano i messaggi nascosti dietro ogni creazione.

Paolo De Giusti, Industrial Designer, è specializzato nell’innovazione del prodotto e del processo produttivo. Attualmente sperimenta le nuove tecniche della manifattura digitale ideando e realizzando prodotti e design concept innovativi, unendo i materiali della produzione  industriale classica con le rivoluzionarie geometrie realizzabili con la modellazione e la stampa 3D.

Superology è un’etichetta di moda indipendente che unisce la coevoluzione della cultura e dell’arte contemporanea attraverso l’espressione dell’artigianato Italiano. Usa l’arte come condivisione di ricerca e linguaggio tramite le collaborazioni con artisti contemporanei.

Marta Roberti (1977) è un’artista visiva che lavora principalmente con il disegno in forma installativa e con video animazioni. Si è laureata in filosofia del linguaggio presso l’Università di Verona nel 2002 e in Cinema e Video all’Accademia di Brera a Milano nel 2007.

Interessata alle filosofie orientali ha vissuto alcuni anni in Asia e la filosofia è alla base della sua ricerca; in particolare si interessa di come l’identità occidentale si costruisca su ciò che definisce ” altro da se stesso: l’Oriente, l’animale, la natura, l’esotico e la preistoria.

Millim Studio è uno studio di design multidisciplinare fondato nel 2016 da Chiara Pellicano ed Edoardo Giammarioli, che opera nei settori di consulenza creativa, direzione artistica, product design e visual design.

E’ il concetto stesso di “desiderio” a muovere in Chiara Pellicano ed Edoardo Giammarioli, entrambi classe 1989, una profonda ricerca riguardo al ruolo che può assumere il Design con esso. Per il duo, è il senso delle cose ad emozionare e creare nuovi stimoli. Dove il bisogno si esaurisce, il desiderio prende forma, ed è proprio in questo spazio mentale, forza volitiva del mondo, che Millim Studio sviluppa l’intenzione di ogni nuovo progetto.

.

Press kit: https://www.dropbox.com/sh/fbx1kiso4yiu4iv/AAAX-gIpiQ7e0RMHIovQATkIa?dl=0